Commissioni trading online: Cosa sono e come si fa a non pagarle

Pubblicato: Agosto 23, 2022 di Valerio Sanna

Se avete intenzione di fare trading online, siete già degli investitori o comunque vi interessa la borsa, l’argomento “commissioni trading online” è sicuramente uno dei più gettonati e dibattuti e noi vogliamo darvi tutte le informazioni inerenti questo “costo aggiuntivo”.

Gli intermediari finanziari, che siano banche, broker o altri soggetti che offrono la possibilità di investire sui mercati, devono guadagnare e spesso lo fanno tramite le commissioni.

Abbiamo detto “spesso” e non “sempre” perchè come vedrete esistono anche dei Broker senza commissioni e in questa guida vi mostreremo quali sono e come funzionano.

Commissioni trading online: Pro e contro:

Pro delle commissioni trading online
Contro delle commissioni trading online
✅ Sono economiche per i grandi investitori ❌ Sono un costo aggiuntivo
✅ Possono convenire ai “cassettisti” ❌ Spesso trasformano un profitto in una perdita
  ❌ Partono da costi fissi elevati per i piccoli investitori

Commissioni trading online

Se volete vedere come fanno i trader esperti a limitare l’impatto delle commissioni di trading online, il Copy Trading eToro vi offre la possibilità di copiare questi trader, replicandone i rendimenti.

Clicca qui e scegli quali trader copiare

Commissioni trading online: Video Tutorial

Iniziamo con un tutorial sulle commissioni di trading online, che vi aiuterà a comprenderne le dinamiche:

Commissioni trading online: Come non pagarle

Ancor prima di analizzare cosa sono le commissioni di trading online vediamo come fare per non pagarle:

  1. Scegliete un Broker senza commissioni

    Anche se potrà sembrarvi strano esistono dei Broker online senza commissioni e proseguendo nella lettura di questa guida li troverete elencati.

  2. Valutate quale di questi broker si adatta meglio alle vostre esigenze

    Esistono Broker CFD senza commissioni ma anche Broker ibridi, che permettono di negoziare azioni in maniera tradizionale, ma senza pagare commissioni di trading online.

  3. Fate dei test in Demo

    Per capire quale Broker scegliere dovete fare dei test e i conti Demo, senza rischi, sono la soluzione ideale.

  4. Registratevi al Broker scelto

    Effettuate la registrazione al Broker scelto e iniziate a negoziare senza pagare commissioni di trading.

Broker senza commissioni di trading online

I Broker CFD sono degli intermediari finanziari che offrono i Contratti per Differenza, dei derivati che permettono di negoziare migliaia di strumenti finanziari in maniera indiretta.

Non comprerete realmente i titoli (azioni, criptovalute, ecc.) ma i loro derivati, dei contratti che replicano il prezzo del titolo corrispondente.

Questa tipologia di intermediari permette di fare trading senza pagare commissioni, ecco perchè ve ne parliamo. In questo modo non vi dovrete preoccupare dei costi extra, che la maggior parte dei Broker tradizionali aggiungono alle vostre operazioni a mercato.

Ma come fanno a guadagnare?

Bè i Broker CFD guadagnano dallo spread, ovvero la differenza fra prezzo d’acquisto e di vendita di un titolo, che pur essendo quasi trascurabile per un trader, grazie alle migliaia di operazioni eseguite ogni giorno in una piattaforma di trading , rappresentano un ottimo introito per l’intermediario finanziario.

Ecco un elenco dei migliori Broker senza commissioni sul mercato. Offrono tutti un conto Demo privo di rischi che vi consente di testare le relative piattaforme senza rischiare il vostro denaro e di scegliere in maniera sicura.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% de las cuentas de CFD minoristas pierden dinero
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Fra questi ne abbiamo scelti 3 che per qualità complessiva, affidabilità e servizi offerti rappresentano le migliori opzioni disponibili sul mercato per non pagare commissioni di trading online: eToro, XTB e Capex.

    eToro

    eToro è un Broker di grande prestigio, che ha convinto oltre 25 milioni di utenti ad utilizzare la sua piattaforma di trading.

    Questo intermediario finanziario si distingue perchè offre il trading senza commissioni non solo sui CFD ma anche sulle azioni e le criptovalute, che possono essere acquistate anche in maniera tradizionale, come fareste tramite la vostra banca.

    Si può iniziare con un deposito di 50 euro che potrete usare esclusivamente per i vostri investimenti, senza sprecare neanche un euro nelle commissioni di trading online.

    Se non siete ancora dei trader esperti, eToro vi offre il Copy Trading, un sistema brevettato che vi consente di copiare le operazioni a mercato dei migliori utenti di questo Broker e sarete voi a sceglierli.

    Con un click questo sistema vi permetterà di replicare i risultati dei trader che avete selezionato (in base all’investimento fatto). Potete testare il Copy Trading anche in Demo, ecco il link ufficiale:

    Clicca qui e scegli quale trader copiare

    XTB

    XTB è un Broker CFD senza commissioni ma è anche un Broker tradizionale, almeno per i titoli azionari, che possono essere acquistati anche direttamente a mercato, sempre senza pagare commissioni di trading online.

    La regolare licenza CySEC e la quotazione in borsa della società madre ne conferma l’elevato livello di affidabilità.

    Senza pagare commissioni di trading potrete anche negoziare i CFD di materie prime , indici, forex e criptovalute, tramite la famosa piattaforma xStation 5.

    Ma il servizio più popolare offerto da questo Broker online è senza dubbio il suo Corso di Trading, che  spiega le basi del trading e le strategie operative più efficaci.

    Per accedere gratuitamente vi basterà cliccare sul link ufficiale qui sotto:

    Clicca qui e accedi gratis al Corso di Trading

    Capex

    Capex è un Broker CFD senza commissioni di trading online. La sua fama lo precede anche a causa della prestigiosa licenza CONSOB che ha ottenuto e che lo ha reso uno degli intermediari più apprezzati nel nostro paese.

    Ovviamente questo Broker online ha ottenuto molte altre licenze valide in svariati paesi e permette di negoziare i CFD di azioni, materie prime, etf, indici, forex e criptovalute, tramite due piattaforme di trading: La MetaTrader 5 e la WebTrader.

    Fra i servizi di maggior successo offerti da Capex ricordiamo:

    • La Trading Academy, una vera e propria scuola di trading che racchiude, video, lezioni, webinar e pdf formativi.
    • La Trading Central , uno dei centri di analisi finanziarie più prestigiosi al mondo, a cui Capex fornisce accesso gratuito.

    Potete accedere gratis a questi servizi cliccando nel link qui sotto:

    Accedi gratis ai servizi di Capex cliccando qui

    Cosa sono le commissioni trading online?

    Le commissioni trading online sono dei costi supplementari che alcuni Broker prevedono per ottenere il loro tornaconto economico.

    Non tutti i Broker guadagnano in questo modo, infatti come avete visto ci sono dei Broker senza commissioni che riescono a guadagnare dagli spread e sono molto più economici per i trader.

    Tipologie di commissioni trading online

    Esistono svariate tipologie di commissioni trading online, vediamo di riassumerle in questo elenco:

    • Commissione di acquisto/vendita, che vengono addebitate in base alla transazione eseguita e di solito si tratta di una percentuale sull’investimento o di un costo fisso per ogni operazione.
    • Costo di custodia, ovvero la commissione che i Broker tradizionali spesso fanno pagare per il “mantenimento” ovvero la custodia dei titoli acquistati.
    • Commissione di borsa. Questi costi vengono applicati dalle principali borse mondiali e i Broker solitamente li trasferiscono ai loro utenti.
    • Costo di riscossione dei dividendi, una commissione che alcuni Broker addebitano per l’accredito dei dividendi.
    • Spread, a cui abbiamo già accennato, ovvero la differenza fra prezzo d’acquisto e di vendita e che è integrato all’interno dell’operazione, quindi non vedrete alcun costo aggiuntivo.
    • Rollover o Swap, una commissione che viene pagata per tenere aperta un’operazione più di un giorno. Di solito è un costo quasi trascurabile, ma che va comunque considerato, specialmente se tenete aperto un trade a lungo.
    • Tasso di cambio, che riguarda il costo necessario per operare con una valuta diversa dall’Euro e che può essere significativo. Solitamente oscilla fra 0,1 e 1%.
    • Canone di tenuta conto. Questa commissione riguarda la tenuta del conto e gli eventuali costi di manutenzione e aggiornamento della piattaforma di trading.
    • Altri costi o commissioni che dipendono dal Broker utilizzato e che non rientrano nelle tipologie precedenti.

    Confronto commissioni trading online

    Prima di scegliere un Broker è opportuno fare un confronto sulle commissioni di trading online e sui costi complessivi che l’intermediario addebita al trader.

    Se sceglierete uno dei Broker senza commissioni che abbiamo descritto in questa guida, la vostra scelta sarà molto più facile:

    Commissioni trading banche italiane

    Le principali banche italiane che offrono la possibilità di investire online fanno pagare agli utenti delle commissioni di trading che possono influire anche parecchio sull’operatività dei trader.

    Un investitore di lungo termine, il cosiddetto cassettista, subisce meno le commissioni perchè apre un’operazione e la tiene aperta per parecchio tempo, magari investendo importi sostanziosi. In questo caso qualche decina di euro di commissioni passano in secondo piano.

    Ma se siete dei trader ad alta frequenza, che aprono e chiudono operazioni ogni giorno seguendo l’analisi tecnica e le migliori strategie a breve termine, allora le commissioni di trading online possono fare la differenza fra essere profittevoli o in perdita!

    Non stiamo esagerando: Immaginate di pagare 10 euro ad operazione e di farne 5 al giorno, a fine mese dovete aver fatto un bel profitto per potervi permettere oltre 1000 euro di spesa solo per le commissioni.

    Nei prossimi paragrafi vedremo le commissioni trading online di alcune fra le principali banche italiane:

    Commissioni trading Intesa Sanpaolo

    Intesa Sanpaolo prevede delle commissioni fisse oppure delle commissioni in percentuale sull’importo investito.

    Le commissioni variano in base all’asset scelto e ammontano allo 0,18% per i titoli esteri e 0,10% per quelli italiani. Le commissioni sui futures invece hanno un costo fisso pari a 7,70 euro per entrambi i mercati.

    Commissioni trading Bper

    Bper banca prevede delle commissioni di trading online di 0,195% sull’importo investito e partono da un minimo di 5 euro ad operazione fino ad un massimo di 50 euro!

    Commissioni trading Unicredit

    Unicredit prevede delle commissioni di trading online dello 0,25% ma il minimo è di 11,50€ ad operazione!

    Commissioni trading IWBank

    IWBank ha un profilo variabile per le commissioni di trading online ma principalmente fa pagare lo 0,199% dell’importo investito per i mercati USA fino allo 0,30% per l’IBAX spagnolo. Il minimo della commissione prevista varia da 10€ fino ad un massimo di 100€, quindi fate molta attenzione.

    Commissioni trading Fineco

    Le commissioni di trading online previste da Fineco per Azioni, obbligazioni, Etf e Certificati, in Italia e in Europa sono di 19€ ad eseguito, importo che può essere ridotto con ingenti volumi di trading.

    Se negoziate i mercati USA e Canada, le commissioni sono rispettivamente di 12,95$ e 25 dollari canadesi.

    Commissioni trading Chebanca

    CheBanca prevede delle commissioni di trading online dello 0,18% su ogni operazione eseguita, con un minimo pari a 6 € e un massimo di 25 € per ogni ordine a mercato. Sui mercati esteri queste soglie salgono a 12 € come commissione minima e 35 € come commissione massima.

    commissioni trading online

    Conclusioni

    Pagare le commissioni di trading online non piace a nessuno, ecco perchè vi abbiamo mostrato anche dei Broker che offrono il trading senza commissioni.

    Vi abbiamo anche spiegato che questi intermediari finanziari in qualche modo devono pur guadagnare e anche se non addebitano delle commissioni prevedono comunque uno spread e un rollover. Questi costi sono integrati nella transazione e quindi oltre che essere molto più bassi delle classiche commissioni, non ve li ritroverete addebitati a fine mese ma faranno parte del vostro profitto o della vostra perdita alla chiusura di ogni trade.

    In linea di massima se fate investimenti di decine di migliaia di euro e operate una o due volte al mese, anche un Broker tradizionale, nonostante le commissioni che applica, può risultare conveniente. Se invece fate trading online e aprite e chiudete posizioni ogni giorno, magari per poche decine o centinaia di euro, i Broker senza commissioni sono senz’altro più convenienti.

    Ovviamente questi intermediari finanziari non sono tutti uguali e in questa guida vi abbiamo proposto i più convenienti oltre che i più affidabili e con la più ampia scelta di strumenti finanziari.

    Prima di scegliere un Broker e negoziare con il vostro denaro, fate dei test in Demo, così vedrete l’impatto dello spread e del rollover sulle vostre operazioni. Ecco i link ufficiali per accedere a questi conti:

    FAQ

    A quanto ammontano le commissioni trading online?

    I Broker tradizionali prevedono delle commissioni che oscillano attorno allo 0,2% dell’importo investito. Raramente scendono al di sotto dei 5€ ad eseguito.

    Quanti soldi servono per fare trading online?

    Con i Broker CFD bastano 50/100 euro per iniziare, con quelli tradizionali non ha senso operare con meno di 1000 euro.

    Quale Broker ha le commissioni più basse?

    I Broker CFD premettono di negoziare a zero commissioni.

    Come fare trading senza pagare commissioni?

    Basta utilizzare dei Broker CFD che non prevedono commissioni aggiuntive.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]
    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.