Pivot Point: Significato e strategie di trading [Guida completa]

Pubblicato: Marzo 28, 2022 di Valerio Sanna

I Pivot Point sono degli indicatori di analisi tecnica piuttosto utili, specialmente per individuare dei livelli di supporto e di resistenza che non sempre si riesce a identificare con precisione.

Di solito questo indicatore viene usato nel trading quotidiano, proprio perché riesce a identificare quel canale entro il quale è più probabile che si muovano i prezzi durante la giornata.

Molti trader utilizzano i Punti di Pivot anche per confermare determinati segnali operativi, che spesso vengono individuati da altri indicatori.

In questa guida vedremo il significato di Pivot Point, come si calcolano, come si usano nel trading e quali strategie consentono di adottare. Vi mostreremo anche le migliori piattaforme che dispongono di questo indicatore: Capex, XTB ed eToro.

Pivot Point: Pro e contro:

Pro dei Punti di Pivot
Contro dei Punti di Pivot
✅ Utilizzo molto semplice ❌ Hanno bisogno di indicatori di conferma
✅ Si calcolano automaticamente ❌ Necessitano di molta pratica
✅ Sono disponibili sulle principali piattaforme  
✅ Si integrano in numerose strategie
 
   
Pivot Point

Di seguito trovate un elenco delle migliori piattaforme di trading che includono l’indicatore Pivot Point ad uso gratuito:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% de las cuentas de CFD minoristas pierden dinero
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Pivot Point: Video tutorial

    Iniziamo questa guida con un Video-tutorial sui Punti di Pivot e sul loro utilizzo nel trading:

    Pivot Point significato

    I Pivot Point sono degli indicatori di trading che permettono di individuare le aree di supporto e di resistenza che possono servire il giorno successivo, la settimana successiva o il mese successivo.

    Sono indicatori oggettivi, che a differenza di altri come MACD o Medie Mobili non devono essere “interpretati” ma forniscono dei dati matematici incontestabili e univoci.

    L’identificazione dei Punti di Pivot è molto semplice, perché viene calcolata matematicamente e a parità di grafico analizzato i Punti di Pivot sono quelli e non possono causare dubbi o confusione.

    Naturalmente al di là dei dati oggettivi, sta al trader decidere come usarli e come servirsene nella propria strategia di trading.

    I livelli identificati dall’indicatore Pivot Point possono essere visti come punti di inversione oppure se superati come livelli di breakout che trasformano i livelli da supporti in resistenze e viceversa.

    Il fatto che il calcolo dei Punti di Pivot sia standard mette d’accordo tutti sulla loro solidità e sulla loro utilità nelle strategie operative e questo è uno dei maggiori punti di forza di questo indicatore.

    Ma come si usano i Punti di Pivot nel trading? Sono presenti nelle piattaforme operative? Come si integrano in una strategia di day trading o di  swing trading?

    Pivot Point trading

    L’utilizzo dei Pivot Point nel trading è molto frequente, specialmente nel trading intraday, proprio la natura di questo indicatore, che stabilisce il range nel quale è più probabile che si muovano i prezzi il giorno successivo a quello del calcolo.

    Nel trading online è buona norma preparare l’operatività del giorno seguente, così da non perdere tempo quando si verificano alcune chiare possibilità di investimento.

    Quando si ragiona in questo modo, i Punti di Pivot sono i primi segnali oggettivi da predisporre, in modo che se superati (al rialzo o al ribasso) si possa già valutare quale strategia adottare.

    Ovviamente, come per molti altri indicatori, anche i Pivot Point vanno presi in considerazione come indicatori ausiliari nel trading. Ma prima di entrare a mercato è sempre meglio avere la conferma di un altro indicatore/oscillatore.

    Se volete fare pratica e imparare a sfruttare al meglio i Punti di Pivot dovete iniziare col trading in Demo e le piattaforme messe a disposizione da questi Broker online:

    Pivot Point Capex

    Capex è un Broker CFD autorizzato dalla CONSOB, che ha riscosso un successo straordinario specialmente nel nostro paese.

    Offre due piattaforme di trading per accontentare ogni tipologia di investitore: La MetaTrader 5 e la WebTrader. Entrambe permettono di calcolare automaticamente i Pivot Point tramite indicatori gratuiti, dovete solo scegliere quella che si adatta meglio al vostro stile.

    Inoltre, per comprendere quali indicazioni possono provenire dallo studio di questi strumenti, vi consigliamo di sfruttare i Segnali di Trading elaborati dalla Trading Central (che vi vengono forniti gratis da Capex).

    Potete ricevere gratis questi Segnali di Trading anche se non siete clienti di Capex, vi basta usare il link qui sotto:

    Clicca qui per ricevere gratis i Segnali di Trading

    Pivot Point XTB

    XTB è un Broker che si distingue anche per la società madre quotata alla Borsa di Varsavia, che conferma l’elevato livello di affidabilità raggiunto da questo intermediario finanziario.

    La piattaforma di trading proprietaria, chiamata xStation 5, permette di impostare i Pivot Point su qualsiasi grafico di trading e di imparare come utilizzarlo.

    XTB è molto orientato alla formazione oltre che all’operatività dei suoi iscritti. La formazione trova la sua massima espressione nel Corso di Trading realizzato da questo Broker e distribuito gratuitamente sul mercato.

    Questo ebook vi permette di apprendere le basi dell’analisi tecnica e l’uso dei Pivot Point, integrati nelle strategie più efficaci.

    Si tratta di un ebook gratuito, che potete scaricare anche se non siete clienti di XTB, vi basta usare il link qui sotto:

    Clicca qui e scarica gratis il Corso di Trading

    Pivot Point eToro

    eToro è un Broker di rilevanza internazionale, che può vantare oltre 20 milioni di utenti registrati in tutto il mondo.

    La sua piattaforma di trading permette di impostare i Pivot Point e di imparare ad usarli copiando come operano i migliori trader al mondo.

    Questo è possibile grazie ad un brevetto internazionale: Il Copy Trading.

    Si tratta di uno strumento che permette di copiare ciò che fanno i trader più esperti e di copiare tutte le loro operazioni a mercato. In questo modo, oltre ad imparare le strategie più redditizie replicherete anche i rendimenti di questi trader esperti (in base a quanto avete investito). Ecco qualche esempio:

    trader etoro

    I risultati passati non sono garanzia di rendimenti futuri.

    Clicca qui e scegli quali trader copiare

    Pivot Point calcolo

    Non preoccupatevi, come per qualsiasi indicatore di analisi tecnica, non dovrete mai fare i calcoli da soli, la piattaforma che offre l’indicatore farà tutto da sola, mostrandovi graficamente il risultato finale.

    Ma questo non significa che non serve comprendere da dove scaturiscono determinati segnali, che possono essere impostati in una strategia giornaliera, settimanale o mensile.

    Vediamo dunque come si calcolano i Pivot Point partendo dai dati necessari:

    • Prezzo massimo (H)
    • Prezzo minimo (L)
    • Prezzo di chiusura (C)

    Il prezzo medio (Average Price=AP) si calcola con questa formula: AP= (H+L+C) / 3 ed è il Pivot Point centrale.

    A questo punto si possono calcolare i Punti di supporto e di resistenza:

    • 1° Pivot di Supporto S1= (2*AP)-H
    • 2° Pivot di Supporto S2= AP-(R1-S1)
    • 3° Pivot di Supporto S3= S2-(H-L)
    • 1° Pivot di Resistenza R1= (2*AP)-L
    • 2° Pivot di Resistenza R2= (AP-S1)+R1
    • 3° Pivot di Resistenza R3= R2+(H-L)

    Alcuni indicatori mostrano solo i Punti di Pivot S1 S2 e R1 R2 oltre alla linea centrale AP, dipende dalla piattaforma utilizzata.

    Cosa indicano i Pivot Point?

    Nel grafico qui sotto si vede un’impostazione settimanale dell’indicatore Pivot Point sul grafico Eur/Usd:

    Cosa indicano i Pivot Point

    I Pivot Point, come avete visto nel paragrafo precedente sono 7:

    • 3 livelli di resistenza
    • 3 livelli di supporto
    • 1 Pivot Point centrale (AP)

    Il trader deve tenere presente come si muove il prezzo e se questo si posiziona al disopra del AP centrale, la tendenza è al rialzo, diversamente sarà al ribasso.

    Naturalmente l’ingresso a mercato dev’essere confermata da un altro indicatore.

    Strategia di trading con i Pivot Point

    Ogni livello di supporto o di resistenza identificato dai Pivot Point sono dei supporti e delle resistenze che il prezzo farà fatica a superare, quindi bisogna tenersi pronti sia ad un’inversione di tendenza che a uno sfondamento di questi livelli.

    In una situazione ideale bisognerebbe utilizzare i livelli R1 e S1 come Stop loss e Take profit. Ma nel caso il prezzo superi agevolmente questi livelli potrebbe essere utile fare delle chiusure parziali e cercare di seguire il trend prevalente.

    Se ad esempio, in una situazione di trend al rialzo si entrasse con 10 lotti sul Pivot centrale, si dovrebbe impostare lo stop a S1 e un take profit parziale a R2, dove vendere 5 lotti.

    Se il prezzo supera R2, il nuovo stop diventerebbe AP e il nuovo obiettivo di chiusura dei restanti 5 lotti dovrebbe essere il Punti di Pivot R3.

    Il funzionamento di questa semplice strategia si basa sul fatto che i Pivot Point sono oggettivi e tutti i trader del mondo li utilizzano per determinare ingresso e uscita dal mercato.

    Clicca qui per accedere alla Trading Academy di Capex e imparare ad usare i Pivot Point

    Fare trading con i Pivot Point

    Se volete fare trading con i Pivot Point dovete prepararvi ad aprire una posizione long quando il prezzo rimbalza su un Punti di Pivot di supporto o oltrepassa un Punti di Pivot di resistenza.

    Al contrario dovete tenervi pronti ad entrare al ribasso quando il prezzo ritraccia su un Punti di Pivot di resistenza o oltrepassa un Punti di Pivot di supporto.

    Ma questa è solo teoria, non sempre i rimbalzi o gli sfondamenti sono così chiari da permettere al trader di decidere con facilità.

    Spesso il prezzo tocca più di una volta le linee di supporto e di resistenza e ci vuole molta sensibilità per comprendere che direzione prenderà.

    Ecco perché avete bisogno di almeno un altro indicatore a confermare l’eventuale rimbalzo o lo sfondamento di queste linee. Meglio entrare in ritardo in una posizione che entrare senza conferme!

    Pivot Point libro

    Se cercate un libro sui Pivot Point non vogliamo consigliarvi una pubblicazione che tratta esclusivamente di questo indicatore, perché vi focalizzereste troppo sul suo funzionamento, trascurando il resto.

    Anche se i Punti di Pivot ci aiutano a comprendere quando un mercato è “Bullish” o “Bearish” non significa che questa situazione resti invariata!

    Grazie ai CFD e ai Broker che abbiamo proposto in questa guida avrete la possibilità di entrare al rialzo come al ribasso, ma ci vuole molta pratica per prendere dimestichezza con questo indicatore di trading.

    Perciò se volete imparare le basi dell’analisi tecnica e le strategie di trading che sfruttano l’efficacia dei Pivot Point, non cercate un libro che tratti esclusivamente questo indicatore, ma scaricate il Corso di Trading di XTB, che vi guiderà ad una comprensione più inclusiva delle strategie da adottare per diventare dei trader profittevoli.

    Pivot Point

    Conclusioni

    I Pivot Point sono degli indicatori oggettivi che identificano la linea mediana sulla quale è più probabile si muoveranno i prezzi e i principali supporti e resistenza che incanalano questo range.

    Si tratta di indicatori “predittivi” che identificano il canale entro il quale è più probabile oscilleranno i prezzi il giorno dopo, la settimana dopo o il mese dopo, in base al timeframe utilizzato.

    Prima di entrare a mercato seguendo le indicazioni dei Punti di Pivot, cercate una conferma almeno con un altro indicatore o oscillatore, è indispensabile per non incorrere troppo spesso in falsi segnali.

    Iniziate facendo pratica in Demo, sulle piattaforme di trading proposte in queste guida, che vi permettono di allenarvi coi Pivot Point senza rischiare il vostro denaro. Solo dopo che vi sentirete a vostro agio con questo indicatore potrete passare al trading vero e proprio.

    Ecco i link ai conti Demo offerti gratis dai migliori Broker sul mercato:

    FAQ

    Cosa sono i pivot point?

    Sono degli indicatori che identificano il range entro il quale si muoveranno i prezzi il giorno, la settimana o il mese seguente (in base al timeframe utilizzato)..

    Come si calcola un pivot point?

    Il calcolo matematico è semplice ma saranno le piattaforme di trading a calcolare tutto automaticamente, non vi preoccupate. La linea mediana del Punto di Pivot = (Massimo+Minimo+Chiusura)/3.

    Come si usano i Pivot Point?

    In una strategia possono indicare dove posizionare lo stop loss e il take profit.

    Quali piattaforme offrono i Pivot Point?

    Questi indicatori sono presenti nelle principali piattaforma di trading, come quella offerta gratis da Capex.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]
    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.