Stop Loss cos’è, come funziona, come si imposta e quando si usa

Pubblicato: 8 Novembre 2022 di Valerio Sanna

Lo Stop Loss è un ordine di chiusura per un’operazione a mercato che viene impostato in precedenza e interviene automaticamente al raggiungimento di un determinato livello di prezzo. Il suo intervento limita le perdite nel caso un’operazione andasse contro le previsioni.

Qualunque trader deve limitare le perdite e questo strumento è indispensabile per ottenere questo effetto. Anche se i trader puntano principalmente a fare profitti, se non tengono sotto controllo le perdite, tutti i loro sforzi saranno vani.

Il profitto è senza dubbio importante, ma va messo sempre in relazione alle perdite, altrimenti è fine a sè stesso. Nel bilancio finale di una giornata di trading, di un mese o di un anno, ciò che conta è il profitto in relazione alle perdite, non il profitto da solo.

Ancor prima di aprire un’operazione a mercato un trader professionista ha già preventivato l’obiettivo di profitto e anche la massima perdita che è disposto a sopportare. Lo Stop Loss serve proprio ad evitare che questa “massima perdita” non vada oltre un importo ben preciso.

In questa guida vedremo cos’è lo Stop Loss, come funziona , come impostarlo nelle varie piattaforme e quali intermediari utilizzare.

Stop Loss: Pro e contro:

Pro dello Stop Loss
Contro dello Stop Loss
✅ Permette di limitare i rischi ❌ Va posizionato in anticipo
✅ Serve per un corretto money management ❌ Può limitare anche i profitti
✅ Evita le perdite catastrofiche ❌ A volte è posizionato male

Stop Loss

Se volete sapere come fanno i trader più esperti a posizionare lo Stop Loss in maniera efficace dovete seguire la loro operatività e copiare le loro strategie. Il Copy Trading eToro vi offre la possibilità di replicare operazioni e rendimenti dei trader che sceglierete sulla piattaforma. Ecco il link per iniziare:

Clicca qui e registrati su eToro

Stop Loss: Video Tutorial

Ecco un semplice tutorial che vi aiuterà a capire meglio lo Stop Loss:

Stop Loss

Stop Loss cos’è

Il termine Stop Loss (SL) è molto usato nel trading online moderno e rappresenta un’ordine di chiusura di un’operazione a mercato che sta andando contro le previsioni.

Questo strumento di trading serve a limitare le perdite e ad ottimizzare una strategia operativa.

Qualsiasi trade avviato può andare nella direzione giusta oppure andare contro le previsioni, lo SL interviene solo nel secondo caso e solo quanto viene raggiunta una determinata soglia di prezzo.

Si tratta di uno strumento che scatta in automatico (se è stato impostato correttamente) e vi protegge da potenziali perdite disastrose.

In sostanza grazie allo Stop Loss saprete in anticipo quanto sarà la perdita massima della vostra operazione a mercato e questo vi permette di decidere anche l”obiettivo di profitto del medesimo trade.

Speculare in Borsa non significa solo ottenere dei profitti, è ovvio che alcune operazioni saranno in perdita, ma lo Stop Loss vi aiuta a limitare e a calcolare in anticipo l’ammontare di queste perdite.

Qualsiasi strategia descritta nei libri di Borsa più famosi, comprende sempre uno SL, perchè non ha alcun senso tenere aperta un’operazione in perdita senza un’ordine di chiusura che possa evitare il “disastro”.

Vediamo adesso come usare lo Stop Loss e come impostarlo in una piattaforma di trading.

Come usare lo Stop Loss

Iniziamo col dire che lo Stop Loss interviene automaticamente ma va impostato manualmente. Se vi dimenticherete di impostarlo potrete farlo intervenire solo ad un prezzo inferiore a quello già raggiunto, anche se siete già in perdita.

Ovviamente la posizione può essere chiusa anche manualmente, ma in questo caso dovrete stare incollati davanti al PC ponti ad intervenire. Questo non è molto salutare, soprattutto per il livello di stress (a meno che non facciate scalping).

Tenete presenta anche un’altra cosa: Potete chiudere un’operazione solo a mercato aperto e non tutti i mercati sono operativi h24, quindi fate attenzione.

Grazie alla leva finanziaria è molto facile vedere clamorosi effetti sul vostro rendimento anche con piccole oscillazioni del mercato. Ecco perchè è davvero pericoloso tenere aperta una posizione senza uno Stop Loss.

A causa della volatilità dei prezzi non bisogna piazzare uno SL troppo “stretto” perchè potrebbe intervenire troppo presto e non lasciare spazio alle oscillazioni tipiche di ogni mercato. Riprenderemo meglio questi concetti nel paragrafo dove spieghiamo come impostare lo Stop Loss.

Dove usare lo Stop Loss

Per usare uno Stop Loss vi serve una piattaforma di trading e tutti i Broker regolamentati permettono di usare quest’ordine automatico di chiusura.

Ovviamente la scelta di una piattaforma e quindi del Broker può fare la differenza per molte altre ragioni, soprattutto se volete imparare ad usare al meglio lo SL e apprendere le migliori strategie operative.

Stop Loss eToro

eToro ad esempio è un Broker che non ha bisogno di presentazioni, la sua popolarità è enorme e gli oltre 25 milioni di utenti registrati la dicono lunga sulla sua affidabilità complessiva

La piattaforma di trading di questo Broker permette di impostare uno Stop Loss su ogni posizione aperta, in maniera molto intuitiva.

Per capire meglio come usano lo SL i trader più esperti potete copiare le loro operazioni a mercato e replicare i loro rendimenti. Il sistema si chiama Copy Trading e vi permette di selezionare i vostri trader preferiti, in base alle loro performance passate e con un click, replicare tutti i loro futuri trade.

Il Copy Trading è gratuito e potete testarlo anche in Demo senza rischiare nulla:

Clicca qui e prova gratis il Copy Trading

Stop Loss LiquidityX

Mentre copiate ciò che fanno i trader con maggiore esperienza, dovete anche comprendere le loro strategie e le motivazioni che li spingono a piazzare determinati ordini e a posizionare lo Stop Loss ad un particolare livello di prezzo.

Per farlo dovete migliorare la vostra formazione e LiquidityX è il Broker ideale per raggiungere questo obiettivo gratis e in maniera molto efficace.

Questo Broker online, oltre ad offrire una splendida piattaforma di trading dove piazzare i vostri SL con grande semplicità, ha realizzato un favoloso Corso di Trading.

Si tratta di una vera e propria accademia, che spiega le strategie, gli indicatori e l’uso degli strumenti in maniera chiara, con l’ausilio di video e articoli dettagliati.

Il corso è completamente gratuito, basta accedere dal link ufficiale qui sotto:

Clicca qui e accedi gratis al Corso di Trading

Oltre al corso, che vi consigliamo di seguire attentamente, questo Broker invia anche dei Segnali di trading ai suoi iscritti.

Sono indicazioni operative notificate in tempo reale e includono l’asset finanziario, il prezzo d’ingresso a mercato, lo Stop Loss e il Take profit, ma ovviamente sta a voi decidere quanto puntare.

Clicca qui per ricevere gratis i Segnali di Trading

Come impostare lo Stop Loss

Vediamo adesso come impostare lo Stop Loss su una piattaforma di trading, ma soprattutto quali sono le regole base per utilizzare al meglio questo strumento operativo.

Si parte dal money management per determinare dove posizionare lo SL: Per una buona gestione del capitale bisogna limitare le perdite (per ogni posizione) ad una percentuale che oscilla dal 2% al 5% al massimo del capitale disponibile.

Anche se nei forum di Borsa potrete leggere di trader che suggeriscono strategie molto più rischiose, sappiate che a lungo termine portano alla perdita di troppe risorse finanziarie.

Questa gestione del denaro significa che se ad esempio avete 2000 euro sul vostro conto di trading, lo Stop Loss deve limitare le perdite al massimo fra i 40 e i 100 euro per ogni operazione.

Naturalmente lo SL deve lasciare lo spazio di “respirare” al prezzo e questo significa che dovete fare molta attenzione alla dimensione della posizione che andate ad aprire.

Stop Loss esempio

Facciamo un esempio così avrete modo di comprendere meglio:

  • Supponiamo di aprire una posizione rialzista sull’oro quando è quotato $ 1650 dollari in previsione che il prezzo salga. Ovviamente usando la leva finanziaria potrete puntare una cifra molto più bassa.
  • Impostiamo lo SL al 3% , consentendo una perdita massima di $ 60 circa all’operazione (se il nostro capitale è di $ 2000).
  • Il nostro obiettivo è un profitto di 2:1 rispetto al rischio. Perciò contiamo di chiudere la posizione non appena il prezzo si muoverà al rialzo del 6% che in questo caso significa +$ 120 ovvero un livello di prezzo di $ 1770. Possiamo farlo manualmente o impostando un Take Profit.
  • Nel caso le previsioni si rivelassero errate sappiamo di non perdere oltre il 3% del nostro capitale in questa singola operazione ($ 60 ).
  • Se invece la strategia si rivelasse corretta andremo ad ottenere un profitto del 6% (a causa del rapporto 2:1 fra profitto e rischio che abbiamo impostato) che in questo caso saranno $ 120.

Anche se questi passaggi possono sembrarvi complessi, in realtà è tutto piuttosto semplice, basta fare pratica e seguire sempre la medesima strategia.

A volte sarete tentati di spostare lo SL perchè siete convinti che il prezzo riprenderà nella direzione pronosticata, non fatelo, la disciplina può fare la differenza fra un trader vincente e uno perdente.

Stop Loss con trendline

Non è detto che lo SL venga impostato semplicemente basandosi sul money management o sul rapporto profitto/rischio. Spesso questo strumento viene posizionato in concomitanza con le trend line.

Le linee di tendenza vengono spesso usate come supporto o come resistenza mobile e spesso in una strategia si piazza lo SL appena al di sotto di una linea che funge da supporto o appena al di sopra di una che funge da resistenza.

Trattandosi di trend line, queste saranno inclinate e questo significa che lo SL non può avere un prezzo fisso, ma deve seguire queste linee.

In questo caso si usa il Trailing Stop Loss, un ordine che segue il prezzo ad una certa distanza e si può adattare ad una strategia che segue le trend line.

Finchè il prezzo va nella direzione prevista, anche il TSL lo seguirà tenendosi ad una certa distanza. Ma se il prezzo dovesse invertire, il Trailing Stop Loss non lo seguirà e diventerà statico fin quando il prezzo non invertirà nuovamente la rotta o lo farà scattare.

Stop Loss con supporti e resistenze

I supporti e resistenze sono le linee di tendenza più usate in analisi tecnica e spesso fungono da livelli chiave per piazzare uno SL.

  • Se fate un ordine di acquisto, lo SL va posizionato al di sotto del supporto.
  • Se fate un ordine di vendita, lo SL va posizionato al di sopra della resistenza.

Anche in questo caso non dovete piazzare lo Stop Loss troppo vicino al prezzo, perchè potrebbe scattare semplicemente a causa di un’oscillazione violenta, anche se il trend seguisse le vostre previsioni.

Stop Loss non conviene?

A volte lo Stop Loss non conviene, ma questi casi riguardano l’operatività a brevissimo termine, che non sempre offre modo di posizionare lo SL quando si apre un’operazione, a causa della rapidità e della frequenza di queste strategie.

I trader che fanno scalping ad esempio, aprono e chiudono posizioni nel giro di pochi minuti e tendono ad operare manualmente, chiudendo l’operazione (sia in profitto che in perdita) senza usare strumenti preimpostati.

Questo tipo di operatività presuppone una grande esperienza e spesso i trader che la adottano usano comunque dei sistemi di protezione del capitale come gli Expert Advisor che limitano le perdite.

Take Profit, Stop Loss e Trailing Stop

Nell’esempio che abbiamo fatto in questo articolo abbiamo già menzionato il Take Profit, che non è altro che un ordine come lo SL, che però scatta quando si è in profitto anziché quando si è in perdita.

A differenza dello SL, il TP non è fondamentale, perchè chiude l’operazione anche quando il trend è palesemente a favore del trader.

Se la vostra strategia operativa lo prevede dovete usare il Take Profit e posizionarlo con cura, rispettando il rapporto profitto/rischio che volete utilizzare, altrimenti potete anche “lasciar correre” i profitti.

Il Trailing Stop è uno SL che segue il prezzo e permette di avere un livello di chiusura dinamico, ad una certa distanza dalla quotazione massima raggiunta durante l’operazione. E’ molto utile quando si segue una trendline. In alcune strategie può sostituire completamente lo Stop Loss e anche il Take Profit.

stop loss

Conclusioni

Ora che sapete cos’è lo Stop Loss, come funziona, come si usa e in che modo conviene impostarlo, dovete solo fare molta pratica, così da comprenderne le dinamiche.

Per fare pratica dovete usare i conti Demo offerti dai migliori Broker sul mercato e qui sotto troverete tutti i link alle migliori piattaforme:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% de las cuentas de CFD minoristas pierden dinero
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    FAQ

    Cosa è lo Stop Loss?

    E’ un ordine di chiusura di una posizione (di trading) nel momento in cui raggiunge un determinato livello di prezzo ed è perdita.

    Dove si imposta lo Stop Loss?

    Per impostare lo SL occorre accedere alla finestra dell’ordine nella piattaforma di trading, dopo aver selezionato l’asset che volete negoziare.

    Come si imposta lo Stop Loss?

    Occorre settare il parametro relativo alla voce “Stop Loss”. Per le posizioni al rialzo va impostato sotto il prezzo corrente. Per le posizioni al ribasso va impostato sopra il prezzo corrente.

    Quando entra in funzione lo Stop Loss?

    Lo SL entra in funzione nel momento in cui il prezzo raggiunge il livello impostato. A quel punto, la posizione viene chiusa.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]
    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.