Indicatore ADX : Cos’è e come misura la forza di un trend in atto

Ci sono molti indicatori di analisi tecnica che permettono di trovare opportunità di trading redditizie, uno di questi è l’ADX o Average Directional Index.

Stiamo parlando di un indicatore di trading che misura la forza delle tendenze del mercato, indipendentemente dal fatto che siano rialziste o ribassiste.

Nonostante sia uno degli indicatori più comuni, introdotto molti anni fa, rimane ancora uno dei più utili ed efficaci per il trading moderno.

In questa guida sull’ADX analizzeremo:

  • Come funziona l’ADX
  • Come leggere l’ADX, -DI e +DI.
  • Che strategie impostare con l’ADX

Per vedere in azione un indicatore ADX su un grafico di trading vi consigliamo di accedere al conto Demo eToro e fare qualche test senza correre alcun rischio.

ADX: Pro e contro:

Pro dell’Average Directional Index
Contro dell’Average Directional Index
✅ Misura le tendenze di mercato ❌ E’ un indicatore in ritardo
✅ Indica anche la forza del trend in atto ❌ Necessita di una conferma
✅ Disponibile su molte piattaforme ❌ Non mostra le tendenze emergenti

ADX

ADX: Video tutorial

Iniziamo questa guida con un Video-tutorial sul’ADX e sul suo utilizzo nel trading:

Indicatore ADX

ADX come abbiamo detto sta per Average Directional Index, ed è un indicatore di trading utilizzato per misurare la forza complessiva delle tendenze del mercato. Viene spesso utilizzato come filtro per migliorare una strategia di trading esistente , rimuovendo molte operazioni indesiderate e in perdita.

ADX non mostra la direzione del trend, ma solo la forza del trend.

L’interpretazione generale è che valori dell’ADX superiori a 25 segnalano un trend forte, mentre letture inferiori a 15 suggeriscono un mercato calmo che al momento non è in trend.

Quindi, a seconda del livello ADX, potremmo decidere di utilizzare strategie di inversione o di trend following . Ad esempio, potremmo voler andare long su un nuovo breakout solo se l’ADX mostra letture elevate, il che segnala che il trend è forte e sano.

Naturalmente la lettura dell’ADX dipende anche da come è impostato. Ciò che è considerata una lettura alta o bassa varia molto a seconda della lunghezza dell’ADX.

Le letture dell’ADX possono benissimo arrivare fino a 70 o 80, se utilizzate un’impostazione di breve periodo. Tuttavia, con l’ADX a 14 periodi, che è la lunghezza predefinita, i valori di soglia appena descritti (sotto 15 per mercati calmi e superiori a 25 per mercati trend) tendono a funzionare abbastanza bene.

ADX nel trading

Gli indicatori di trading storici come l’ADX sono quelli che hanno passato indenni i grandi cambiamenti epocali che hanno sconvolto i mercati finanziari e dimostrano di essere tutt’ora dei validi strumenti di analisi tecnica, proprio come la Deviazione standard, ichimoku o il Ritracciamento di Fibonacci.

Troviamo per la prima volta l’ADX nel libro di Wilder “New Concepts In Technical Trading Systems”, pubblicato nel 1978. Nello stesso libro, Wilder ha presentato un paio di altri indicatori di trading che rimangono ancora rilevanti : L’ Average True Range (ATR) e il Parabolic SAR, giusto per citare i più famosi.

La cosa affascinante del libro è che è stato scritto prima dell’era dei computer, dove molti calcoli venivano ancora fatti a mano. Tuttavia, il libro delinea istruzioni dettagliate su come viene calcolato l’ADX, mostrando quanto tempo era necessario all’epoca per calcolare questo indicatore.

Per fortuna al giorno d’oggi basta una buona piattaforma di trading per calcolare e mostrare graficamente l’ADX.

Nell’elenco qui sotto abbiamo inserito una serie di Broker con relative piattaforme che offrono questo indicatore. Fate pratica in Demo, così da non rischiare il vostro denaro mentre fate tutti i test del caso:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma MT5
  • Zero commissioni
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    72,30% de las cuentas de CFD minoristas pierden dinero
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Tutti questi intermediari sono regolamentati e sicuri, quindi potete scegliere liberamente quale preferite usare per i vostri investimenti. Ma se volete risparmiare tempo, ecco le migliori piattaforme per sfruttare fin da subito l’Average Directional Index: eToro, XTB e Capex.

    eToro

    eToro è un Broker diffuso in tutto il mondo, con più di 20 milioni di utenti registrati e un gran numero di indicatori disponibili sulla sua piattaforma operativa.

    E’ proprio questa piattaforma a fare la differenza, offrendo una qualità e una quantità di strumenti che l’hanno resa il punto di riferimento per tutti i Broker moderni.

    Potrete applicare l’ADX nei grafici di azioni, indici, forex, materie prime e criptovalute, su qualsiasi timeframe.

    Se volete capire come sfruttare al meglio l’Average Directional Index potete anche copiare le operazioni eseguite dai migliori trader di eToro, tramite il famoso Copy Trading, un brevetto davvero rivoluzionario.

    In questo modo, oltre ad imparare le strategie migliori, replicherete anche i risultati dei trader che avete deciso di copiare (in base a quanto avete investito). Ecco qualche esempio:

    trader etoro

    I risultati passati non sono garanzia di rendimenti futuri.

    Clicca qui e scegli quali trader copiare

    XTB

    XTB ha saputo conquistare i trader di tutta Europa, anche per merito di una quotazione in Borsa, che lo rende un intermediario davvero affidabile.

    Per impostare l’ADX, questo Broker vi mette a disposizione una piattaforma proprietaria, chiamata xStation 5 , che offre i principali timeframe e i grafici dettagliati di migliaia di strumenti finanziari fra azioni, ETF, indici, materie prime, Forex e criptovalute.

    Se volete imparare ad impostare e sfruttare al meglio questo indicatore potete accedere al Corso di Trading sviluppato appositamente da XTB. Questo corso , ricco di video, pdf e webinar live, spiega come usare gli indicatori di analisi tecnica e come ottenere dei segnali operativi.

    Potete accedere gratis al Corso di Trading anche se non siete clienti di XTB, vi basta usare il link qui sotto:

    Clicca qui e scarica gratis il Corso di Trading

    Capex

    Capex è un Broker che dopo aver fatto la parte del leone in tutta Europa, ha ottenuto anche una regolare licenza CONSOB, che ha subito attirato i trader del nostro paese.

    Potete visualizzare l’ADX su due piattaforme molto moderne: La MetaTrader 5 e la WebTrader, una più tecnica e l’altra più versatile. Entrambe permettono di collegare l’indicatore al grafico di azioni, indici, materie prime, forex, etf e criptovalute.

    Ma se volete imparare come si usa l’Average Directional Index e come si elabora una strategia di trading, vi consigliamo di seguire le indicazioni degli analisti della Trading Central, a cui Capex vi permette di accedere gratis.

    Clicca qui per accedere gratis alla Trading Central

    ADX formula

    La formula dell’ADX deriva dall’unione di altri due indicatori sviluppati da Wilder:

    • +DI (Positive Directional Indicator)
    • -DI (Negative Directional Indicator)

    Solitamente i periodi usati per il calcolo sono 14 e i due valori si calcolano in questo modo:

    • +DI = 100 volte la Media mobile esponenziale di +DM diviso l’ATR
    • -DI = 100 volte la Media mobile esponenziale di -DM diviso l’ATR

    L’ADX = 100 volte la media mobile esponenziale del valore assoluto di [(+DI) – (-DI)] diviso [(+DI) + (-DI)]

    La media mobile esponenziale può essere sostituita in alcuni casi da un’altra media mobile, pesata o adattiva a seconda delle esigenze.

    Anche se il calcolo può sembrarvi complesso, ricordatevi che non siamo più ai tempi in cui Wilder ha inventato questo indicatore, adesso è tutto calcolato automaticamente dalla vostra piattaforma di trading.

    ADX: come si usa

    E’ proprio utilizzando l’ADX che capirete quanto è versatile questo indicatore.

    Molte strategie sono influenzate dalla volatilità e dalla forza del trend , per questo l’Average Directional Index diventa un potente strumento di analisi tecnica.

    Anche se 14 è il periodo predefinito da Wilder per l’ADX, facendo numerosi test con altri valori vi renderete conto che questo indicatore può facilmente adattarsi ai più svariati strumenti finanziari, semplicemente cambiando il periodo d’intervento.

    Potete provare a impostare periodi che oscillano da 3 a 30 al massimo e vedrete che alcuni sono più o meno adatti per determinati scenari.

    Esempi ADX

    Vediamo adesso qualche esempio di ADX, così da comprendere graficamente cosa dobbiamo guardare:

    Esempi ADX

    La linea nera contrassegnata da una freccia blu mostra la linea dell’ADX. Questa è la linea che utilizzerete per determinare la forza del trend e la sua lettura non è influenzata dalla direzione del trend.

    La linea dell’Average Directional Index sale e scende in base alla forza del trend in atto.

    Vediamo adesso a cosa servono le due linee verde e rossa che vengono mostrate nel grafico. Come avrete capito sono i due indicatori dai quali l’ADX deriva, ovvero gli indici direzionali +DI e -DI.

    • L’ indice direzionale positivo (DI + ) mostra la forza dei movimenti di prezzo al rialzo. Quando risale verso l’alto, è un segnale che il trend rialzista si sta rafforzando.
    • L’ indice direzionale negativo (DI-) mostra la forza dei movimenti di prezzo al ribasso. Quando è in discesa, è un segno che la tendenza al ribasso si sta indebolendo.

    L’ADX è una media della differenza assoluta tra questi due valori, motivo per cui mostra solo la forza del trend e non la sua direzione.

    Se la linea rossa(-DI) è superiore alla linea verde(+DI) significa che la tendenza al ribasso sta crescendo. Al contrario, se la linea verde(+DI) è superiore alla linea rossa(-DI) di solito il trend al rialzo di sta rafforzando.

    Si può dire che queste linee bidirezionali sono come due animali molto forti (un toro e un orso) che tirano il mercato in entrambe le direzioni. La linea nera indica quanto forte stanno tirando.

    ADX strategia

    L’ADX misura qualcosa di universale come la forza del trend e lo slancio (momentum), quindi può essere applicato con successo sia a strategie d’inversione che di trend following.

    Nelle strategie di inversione , una lettura ADX elevata può essere utilizzata per migliorare i segnali di ipervenduto forniti da altri indicatori o oscillatori.

    I movimenti improvvisi e prolungati in una direzione tendono a provocare un’inversione di mercato e questo indicatore può aiutare a trovare dei livelli di ingresso ottimali.

    Nell’immagine qui sotto, potete vedere come una lettura ADX alta, unita all’ipervenduto del RSI , ha preceduto un’inversione di mercato.

    ADX strategiaQuando si tratta di strategie “trend following”, la maggior parte delle persone presume che una lettura ADX elevata aiuterà a filtrare i falsi segnali. La convinzione è che un mercato forte e in trend avrà maggiori possibilità di proseguire su quella tendenza.

    Questo può valere in alcuni casi, ma è vero anche il contrario. Ad esempio una lettura ADX alta potrebbe essere un segnale di esaurimento della forza di un trend, il che preannuncia un’inversione.

    In altre parole, alcune strategie di trend-following o breakout possono avere molto in comune con le strategie di inversione se abbinate a letture ADX elevate.

    Ecco perché è necessario abbinare all’Average Directional Index un altro indicatore , magari un oscillatore, che possa filtrare i falsi segnali.

    ADX

    Conclusioni

    Utilizzato per misurare la forza di una tendenza, l’ADX è uno degli indicatori di trading più versatili in circolazione. Stando così le cose, può essere utilizzato non solo per le strategie trend following, ma per quasi tutte le strategie operative basate sulla volatilità.

    In effetti l’Average Directional Index indica che sta per accadere qualcosa, un’inversione o un’accelerazione del trend in atto.

    Testate per bene in Demo la vostra strategia e i valori del periodo d’intervento dell’ADX, che può essere fondamentale per la precisione dei segnali. Una buona strategia utilizza sempre l’ADX insieme a un altro indicatore, di solito un oscillatore RSI o uno Stocastico, così da filtrare i falsi segnali.

    Una volta fatti tutti i test del caso, passare agli investimenti reali sarà piuttosto semplice. Ecco i link ai conti Demo offerti gratis dai migliori Broker online:

    FAQ

    ADX cos’è?

    E’ un indicatore che misura la forza di un trend in atto.

    Come si usa la ADX?

    Permette di capire quando il trend si sta rafforzando e può prevedere un inversione o una continuazione della tendenza.

    Che strategia usare con la ADX?

    Si può seguire il trend o entrare a mercato sulle inversioni, ma ci dev’essere un indicatore a filtrare i falsi segnali.

    Quali piattaforme offrono l’ADX?

    Questo indicatore è presente nelle principali piattaforme di trading, come la MetaTrader 5 di Capex.

    Clicca per votare questo articolo!
    [Total: 0 Average: 0]
    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.